Il rivestimento Thermal Spray di Argos ST, soluzione polifunzionale per la catena d’imballaggio nell’industria dolciaria

327

Il gruppo Argos ST con il rivestimento Thermal Spray riduce i costi di manutenzione lungo tutta la linea. Grazie alla sua versatilità il Thermal Spray si presenta come la soluzione ideale per i sistemi di confezionamento con sacchetti tubolari.

Il Gruppo Argos ST, specializzato in trattamenti e rivestimenti superficiali per metalli, vanta nella propria offerta anche i rivestimenti Thermal Spray – un’innovativa copertura ideale per macchinari lungo le linee di imballaggio del settore alimentare, poiché abbina le proprietà tipiche dei polimeri – scorrimento e antiaderenza – con la durezza e la resistenza all’abrasione conferite dalla termospruzzatura. Si tratta di una soluzione che lungo tutta la catena impedisce l’usura dei materiali e garantisce l’igiene indispensabile per gli alimenti.

Se si considera l’esempio dell’industria dolciaria e dell’imballaggio di sostanze come il cioccolato, molto diffusi sono gli involucri di tipo tubolare. Questi sono costituiti da un film plastico che, srotolato da una bobina, viene poi inserito in una stazione di piegatura e modellato per acquisire una forma tubolare, con una colla a contatto sulla parte inferiore che ne mantiene le forme.

Le diverse fasi di lavorazione – che prevedono l’inserimento dell’oggetto nel sacchetto, la sigillatura, lo smistamento e il confezionamento del prodotto attraverso macchinari automatici molto rapidi – spesso sono soggette a rallentamenti e malfunzionamenti dovuti alla natura stessa dei materiali utilizzati nel processo di imballaggio. Tali errori implicano la creazione di scarti, ritardi nella produzione e, nei casi più gravi, fermi macchina non pianificati.

Nel dettaglio, la soluzione di Argos: il Thermal Spray nell’industria dolciaria

Nella prima fase, viene applicata una colla per sigillare l’imballaggio tubolare. Seppur non abbia una grande forza adesiva e venga applicata in maniera precisa solo in determinati punti dell’involucro, la colla può scivolare lungo i nastri trasportatori o sui rulli deviatori.

Se la temperatura ambiente non scende sotto i 18°C è necessario rimuovere gli accumuli di colla sui rulli dopo alcune settimane di esercizio continuo per evitare che questi si rovinino e ciò comporta l’arresto della linea. Con il Thermal Spray, invece, i diversi sistemi di trasporto non hanno la necessità di grandi manutenzioni grazie alle buone caratteristiche di trazione del rivestimento che ne impedisce l’usura.

Nelle fasi successive è necessario proteggere anche i componenti della stazione di piegatura del sacchetto tubolare: questi, infatti, possono subire danni da sfregamento con i materiali di imballaggio, spesso costituiti da film metallizzati che vanno a creare attrito con il macchinario, danneggiandolo. Il rivestimento Thermal Spray conferisce una maggiore protezione in grado di garantirne l’integrità per circa uno o due anni, diminuendo così i costi di manutenzione.

Inoltre, prodotti come la cioccolata tendono ad accumularsi sulle superfici interne dei componenti della stazione di piegatura e creare residui che rendono irregolare l’intero processo di confezionamento. Se il prodotto non viene inserito correttamente nel sacchetto, il flusso diminuisce e aumentano, così, gli scarti del prodotto. In questo caso, il reparto di ricerca e sviluppo di Argos ha ideato uno speciale rivestimento fluoropolimerico che, grazie all’utilizzo del plasma, impedisce l’accumulo di materiale e di pigmenti sui componenti dell’impianto produttivo, evitando blocchi e problemi di igiene.

Considerato che talvolta i pigmenti arrivano perfino sul prodotto imballato, rappresentando problemi di qualità, il rivestimento in fluoropolimero rappresenta un’eccellente soluzione poiché impedisce efficacemente che il pigmento si attacchi agli involucri, evitando pertanto ogni tipo di contaminazione.

Successivamente, quando il prodotto viene posizionato in casse e scatoloni per il trasporto logistico, anche la colla utilizzata per la piegatura di quest’ultimi può fuoriuscire o sgocciolare sul braccio o sul blocco di flessione utilizzati per formare il cartone. Un possibile accumulo, protratto nel tempo, può impedire il corretto posizionamento del cartone sulle rotaie. Inoltre, la presenza di adesivo sulle parti esterne, causa frequenti inceppamenti del nastro trasportatore. Ecco che l’utilizzo del rivestimento Thermal Spray del Gruppo Argos ST impedisce la creazione di attrito con la colla sia nei macchinari, sia nel nastro.

“Abbiamo deciso di investire nei rivestimenti in Thermal Spray proprio perché, grazie alla loro versatilità e funzionalità, riusciamo a garantire qualità e resistenza in linee produttive sensibili come quelle alimentari, apportando benefici lungo tutta la catena di valore, dal confezionamento alla logistica –  commenta Luca Garone, Managing Director della BU Polimeri del Gruppo Argos ST Questo ci permette di avere prodotti di maggiore qualità e ad elevata durata, con un conseguente risparmio economico e temporale nell’intera produzione”.

    Richiedi maggiori informazioni










    Nome*

    Cognome*

    Azienda

    E-mail*

    Telefono

    Oggetto

    Messaggio

    Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*