Produzione di pellet e biodiesel da fondi di caffè

936

hot steaming coffee for breakfast in the morning

Produrre “pellet” innovativo per caldaie a biomassa tramite riciclo e valorizzazione degli scarti dei fondi di caffè. Questa è l’idea di una start up friulana, la Cattelan Distributori Automatici (CDA), che ha avviato un progetto in collaborazione con l’Università di Udine e, in particolare con un suo spin-off, Blucomb, specializzato nella produzione e utilizzo di carbone vegetale, per convertire i fondi di caffè in pellet e fertilizzante. Con circa il 20% in più di potere calorifico rispetto al legno e ridotto quantitativo di ceneri, viene realizzato un prodotto di elevato valore compatibile con le attuali caldaie, in grado di soddisfare la domanda di combustibili 100% ecologici. I rifiuti del caffè potranno entrare in gioco come preziosa risorsa rinnovabile anche per la produzione di biocarburanti. A questo lavoro ci stanno lavorando, negli Stati Uniti, un team di ricercatori dell’University of Cincinnati. In pratica hanno estratto l’olio dai fondi di caffè e convertito i trigliceridi in biodiesel.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here