Polifenoli della propoli, interazioni con i componenti della carta per la realizzazione di imballaggi attivi

2110

Sprout from a cardboard pile

La propoli è un composto di origine naturale, prodotto dalle api, che possiede un elevato potere antiossidante, antivirale ed antimicrobico, grazie alla presenza di diversi composti polifenolici. Lo scopo del presente lavoro è stato quello di analizzare la stabilità di tali composti a contatto con carta per alimenti in un sistema di packaging attivo. Infatti, la carta è costituita da materiali cellulosici e da additivi chimici in grado di influenzare la stabilità dei polifenoli. In particolare, si sono realizzati rivestimenti di un preparato a base di propoli su due carte commerciali (una resistente ad umido ed una politenata) e, per confronto, su un film di polietilentereftalato (PET). I campioni sono stati condizionati a temperatura ed umidità costante (23°C e 55%) ed analizzati dopo 1, 15 e 30 giorni per valutarne la stabilità. Il potere antiossidante è stato valutato mediante il metodo DPPH. Da queste analisi è risultato che la matrice carta è in grado di diminuire il potere antiossidante della propoli, disattivando parte dei polifenoli (fino al 15%). La disattivazione avviene al momento del contatto delle matrici, ma si mantiene stabile nel tempo (30 giorni). Successivamente, sono stati eseguiti rivestimenti su fogli di carta monoadditivata per valutare i componenti maggiormente responsabili della disattivazione dei polifenoli. Dai risultati ottenuti si evince che la disattivazione avviene nella prima settimana di stoccaggio del materiale attivo con disattivazione variabile da un minimo di 5% ad un massimo del 15%. Infine, sono stati applicati rivestimenti sulla parte politenata delle carte commerciali, formulando due tipologie di miscele, al fine di modulare il rilascio dei polifenoli. Entrambe le tipologie di campione sono state poste a contatto con tre terreni colturali: un terreno PCA, un terreno simulate un prodotto a base di carne ed un terreno simulante un prodotto lattiero caseario. Sono state, quindi, effettuate le cinetiche di rilascio dei polifenoli, quantificandole tramite saggio di Folin-Ciocalteu. I risultati ottenuti presentano una percentuale di rilascio di polifenoli variabile nell’intervallo 20-40% nel corso delle prime 24 ore. Successivamente, però, il rilascio si mantiene costante.

Bibliografia
E. Mascheroni et al., Agorà: Incontro Nazionale di Food Packaging, Monza, 17-18 Ottobre 2013

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here