Capsaicina contro le gastralgie

1874

12039Non è un luogo comune che il peperoncino abbia anche un effetto afrodisiaco perché questo agisce realmente nella stimolazione di alcuni ormoni che determinano la vasodilatazione e pertanto ha un effetto protettivo su tutto l’apparato cardiocircolatorio. L’inserimento di questo alimento nel regime alimentare quotidiano, è molto importante in quanto è un potente antiossidante e protettore verso numerose patologie degenerative per il suo alto contenuto di vitamine C e betacarotene responsabile del suo colore caratteristico, ma in modo particolare per il contenuto di capsaicina, sostanza particolare oggetto di numerosi studi, soprattutto in Korea, dove è stata dimostrata la sua efficacia come protettore nei confronti delle gastralgie e per il suo effetto protettivo dall’Helicobatter pylori. Il peperoncino è quindi utilissimo, ma va assunto a dosi equilibrate. Esiste inoltre una classifica del livello di piccantezza, la cosiddetta “Scala Scoville” che prende il nome dall’omonimo ideatore, un chimico statunitense, che parte da zero per arrivare a un massimo di sedici milioni ovvero il valore della capsaicina pura.