Affumicatura più sostenibile dei salumi

2152

V3024014GIl progetto CLEANSMOKE nasce con l’obiettivo di sviluppare processi industriali più sostenibili per l’affumicatura dei salumi. La ricerca, cofinanziata dall’Agenzia esecutiva per la competitività e l’innovazione (EACI, sostituita all’inizio di quest’anno dall’EASME, Agenzia esecutiva per le piccole e medie imprese), mira a ridurre i consumi di energia e di acqua e a contenere l’emissione dei sottoprodotti di scarto (gas, acqua, rifiuti). La soluzione individuata è costituita da un innovativo impianto “a freddo” che genera fumo recuperandolo da condensati purificati. Grazie a questo sistema, che potrebbe sostituire l’utilizzo della combustione e dei generatori a frizione nei processi di affumicatura, i ricercatori prevedono di ottenere una riduzione delle emissioni di CO2 fino all’80% e un risparmio nel consumo di energia, acqua e detergenti vicino al 70%. Quest’ultima soglia rappresenta anche l’obiettivo di contenimento del livello di contaminazione da idrocarburi policiclici aromatici. Il progetto intende diffondere questa nuova soluzione nel mercato europeo installando inizialmente due impianti pilota con una produzione complessiva di 3600 tonnellate all’anno e allargandone in seguito l’applicazione ad altri cinque paesi membri. CLEANSMOKE, che durerà tre anni e si concluderà nell’agosto del 2015, conta su un budget di oltre 700mila euro, metà dei quali provenienti dalla eco-innovation initiative dell’Unione Europea.