Recupero dei sottoprodotti degli asparagi tramite trattamento idrotermico

2063

shutterstock_92677546

Alcuni studi svolti sui composti bioattivi dell’asparago hanno messo in evidenza che i sotto prodotti di questo ortaggio sono ricchi di molti composti fitochimici presenti nella parte edibile. I principali componenti responsabili della bioattività dell’asparago sono i fenoli (flavonoidi e acidi idrossicinnamici) e la saponine. I ricercatori spagnoli che hanno condotto uno studio, pubblicato poi sulla rivista Food and Bioproducts Processing,  hanno sviluppato un processo per ottenere composti a valore aggiunto dai sotto prodotti dell’asparago grazie a un trattamento idrotermico dei campioni. A seguito di questo trattamento si sono ottenute due frazioni: un estratto funzionale acquoso, contenente la maggior parte dei composti bioattivi, e un residuo fibroso che, dopo essiccazione, rappresenta la fibra bioattiva dell’asparago. Il processo prevede un passaggio di purificazione in colonna con resina polimerica assorbente che permette agli estratti acquosi parzialmente purificati di essere arricchiti in composti specifici (fenoli e saponine). I risultati ottenuti hanno mostrato come alcuni prodotti differenti ottenuti dai sotto prodotti dell’asparago possano essere interessanti per la loro attività biologica e adatti per essere utilizzati come ingredienti funzionali in altre preparazioni grazie anche alla loro capacità antiossidante.