I nuovi prodotti alimentari frenati dalla comunicazione

1704

ImmagineNegli ultimi anni, numerosi progetti sono stati dedicati allo sviluppo di prodotti alimentari innovativi che permettessero di ridurre il consumo energetico, l’impatto ambientale, il consumo di risorse e i costi economici. A dispetto dei successi ottenuti dal punto di vista tecnologico e degli sviluppi realizzati nell’ambito del design e del marketing, la maggior parte dei nuovi prodotti fallisce la prova del mercato. Si calcola, infatti, che i tentativi di commercializzazione si concludano con un fallimento nel 70%-80% dei casi. L’ostacolo principale sarebbe costituito da problemi di comunicazione che inducono, ad esempio, timori infondati o avversione da parte dei consumatori. Questo fattore, in alcuni casi, è sufficiente da solo a spiegare l’insuccesso di prodotti altrimenti validi. Il progetto europeo  CONNECT4ACTION ha analizzato le barriere alla comunicazione ed ha realizzato alcuni strumenti per migliorarne le modalità a tutti i livelli della filiera, dalla produzione al consumo. Il “toolbox” consiste in 7 strumenti specifici e un forum di discussione ed è affiancato da due serie di moduli formativi destinati a studenti universitari e mondo industriale. Una presentazione dei risultati del progetto è disponibile alla pagina del sito web